Il Comune di Cecina ha costituito un gruppo di lavoro costituito da medici, pediatri, psicologi e pedagogisti per avviare un confronto sull’applicazione delle linee guida per il contenimento della diffusione del coronavirus nelle scuole, tenendo come punti di riferimento da una parte la sicurezza e la salute, dall’altra il benessere dei bambini e dei ragazzi.

“Le scuole sono ricominciate, e non senza difficoltà. Ci sono procedure che devono ancora essere rodate, talvolta persino comprese, e ci sono protocolli che devono passare dai fogli alla realtà quotidiana di quanti vivono il mondo della scuola – spiega il sindaco Samuele Lippi -. Le procedure hanno subito delle modifiche.  Ci sono anche, inevitabilmente, le preoccupazioni, le perplessità, le richieste di ascolto, da parte di tanti genitori. In particolare adesso che ci sono stati dei casi postivi accertati. Richieste a cui questo gruppo di lavoro, intende provare a dare delle risposte. Al netto di un confronto interno, e con i dirigenti scolastici, che prosegue costantemente, abbiamo pensato ad alcune modalità per provare a dare queste risposte”.

Un vademecum elaborato dal gruppo di lavoro, una sorta di faq, che possa essere diffuso in modo capillare e che prova ad illustrate quali siano i comportamenti e le competenze da seguire nei casi di infezione, sospetta o accertata, da Covid19.

Una casella di posta dove i genitori possano rivolgersi per dubbi, domande, chiarimenti. Alle mail risponderanno, ognuno per le sue competenze, i membri del gruppo di lavoro scuolasalute@comune.cecina.li.it

Nelle prossime settimane, compatibilmente con le normative vigenti e con la situazione, saranno organizzati degli incontri pubblici formativi su temi pedagogici e pediatrici.