Bandiera Blu confermata anche quest’anno per le spiagge di Marina e Le Gorette

Il Comune di Cecina anche quest’anno ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu per le spiagge di Marina di Cecina e delle Gorette, sinonimo di acque pulite e qualità ambientale.

Si tratta di un riconoscimento importante che le nostre spiagge ricevono ormai da molti anni, motivo di soddisfazione e non scontato. Bandiera Blu è infatti una certificazione di qualità ambientale di livello internazionale che viene assegnata dalla Ong Fee alle spiagge che rispondono a criteri molto rigidi di gestione sostenibile del territorio, relativi a quattro aree tematiche: qualità delle acque di balneazione, informazione ed educazione ambientale, gestione ambientale, servizi e sicurezza.

Soddisfazione è stata espressa dal vice sindaco e assessore al turismo Antonio Giuseppe Costantino: “Si tratta di un valore aggiunto per il nostro territorio. Quest’anno purtroppo per la prima volta, visto il particolare momento che stiamo vivendo, la cerimonia di consegna non si è svolta. Il nostro obiettivo, ad oggi, è quello di garantire la sicurezza e il comfort ai turisti che sceglieranno la nostra costa e le nostre spiagge. Un obiettivo al quale stiamo lavorando con gli altri Comuni dell’Ambito Costa degli Etruschi grazie anche al confronto con le associazioni di categoria. Per questo chiediamo a tutti gli operatori di registrasi alla piattaforma www.makecostadeglietruschi.it che serve appunto a scambiare conversazioni e a condividere progetti legati al turismo dell’intero territorio. In questa fase è fondamentale agire tutti insieme per trasformare un momento di profonda crisi in opportunità di rinascita”.

Guarda il VIDEO di consegna agli stabilimenti balneari cliccando qui.

Anche per il 2020 Cecina ha ottenuto questo riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE (Foundation for Environmental Education) ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale per l’educazione ambientale e l’educazione allo sviluppo sostenibile.

Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

Alcuni dei principali indicatori presi in considerazione sono stati: le analisi delle acque di balneazione; l’esistenza ed il grado di funzionalità degli impianti di depurazione; la gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla riduzione della produzione, alla raccolta differenziata e alla gestione dei rifiuti pericolosi; le iniziative promosse dalle Amministrazioni per una migliore vivibilità nel periodo estivo; la valorizzazione delle aree naturalistiche eventualmente presenti sul territorio; la cura dell’arredo urbano e delle spiagge; la possibilità di accesso al mare per tutti i fruitori senza limitazioni.

Tabulati delle analisi acque di balneazione